Vai al contenuto
Portale Softair Pegatiros.com

Domande e risposte sulla coronavirus (COVID-19)

17/03/2020

Che cos'è un coronavirus?

I coronavirus sono una vasta famiglia di virus che possono causare malattie sia negli animali che nell'uomo. Nell'uomo, diversi coronavirus sono noti per causare infezioni respiratorie che possono variare dal comune raffreddore a malattie più gravi come la sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS) e la sindrome respiratoria acuta grave (SARS). Il coronavirus scoperto più di recente causa la malattia da coronavirus COVID-19.

Che cos'è COVID-19?

COVID-19 è la malattia infettiva scoperta più recentemente causata dal coronavirus. Sia il nuovo virus che la malattia erano sconosciuti prima dell'epidemia a Wuhan, in Cina, nel dicembre 2019.

Quali sono i sintomi di COVID-19?

I sintomi più comuni di COVID-19 sono febbre, stanchezza e tosse secca. Alcuni pazienti possono avvertire dolore, congestione nasale, naso che cola, mal di gola o diarrea. Questi sintomi sono generalmente lievi e compaiono gradualmente. Alcune persone si infettano ma non sviluppano alcun sintomo e non sono ammalate. La maggior parte delle persone (circa l'80%) guarisce dalla malattia senza bisogno di alcun trattamento speciale. Circa 1 persona su 6 che riceve COVID-19 sviluppa una malattia grave e ha difficoltà a respirare. Gli anziani e quelli con patologie di base, come ipertensione, problemi cardiaci o diabete, hanno maggiori probabilità di sviluppare malattie gravi. Circa il 2% delle persone che hanno contratto la malattia è deceduto. Le persone con febbre, tosse e respiro corto dovrebbero consultare un medico.

Come si diffonde COVID-19?

Una persona può ottenere COVID-19 dal contatto con qualcuno che è infetto dal virus. La malattia può diffondersi da persona a persona attraverso goccioline dal naso o dalla bocca che vengono espulse quando una persona infetta tossisce o espira. Queste goccioline cadono su oggetti e superfici intorno alla persona, quindi altre persone possono ottenere COVID-19 se toccano questi oggetti o superfici e quindi toccano i loro occhi, naso o bocca. Possono anche essere diffusi inalando le goccioline che una persona con COVID-19 ha diffuso tossendo o espirando. Quindi è importante stare a più di 1 metro di distanza da una persona malata.

L'OMS sta studiando la ricerca in corso sulle modalità di diffusione di COVID-19 e continuerà a riferire sui risultati aggiornati.

Il virus che causa COVID-19 può essere trasmesso attraverso l'aria?

Gli studi finora suggeriscono che il virus che causa COVID-19 viene trasmesso principalmente attraverso il contatto con goccioline respiratorie, piuttosto che attraverso l'aria. Vedi la risposta sopra alla domanda "Come si diffonde COVID-19?"

È possibile ottenere COVID-19 dal contatto con una persona che non presenta alcun sintomo?

Il modo principale di diffondere la malattia è attraverso le goccioline respiratorie espulse da qualcuno quando tossisce. Il rischio di contrarre COVID-19 da qualcuno senza sintomi è molto basso. Tuttavia, molte persone che assumono COVID-19 hanno solo sintomi lievi. Ciò è particolarmente vero nelle prime fasi della malattia. Pertanto, è possibile ottenerlo da qualcuno che, ad esempio, ha solo una leggera tosse e non si sente male. L'OMS sta esaminando le indagini in corso sul periodo di trasmissione di COVID-19 e continuerà a riferire sui risultati aggiornati.

È possibile ottenere COVID-19 dal contatto con le feci di una persona che soffre della malattia?

Il rischio di contrarre COVID-19 dal contatto con le feci di una persona infetta sembra essere basso. Sebbene la ricerca iniziale suggerisca che il virus può essere presente in alcuni casi nelle feci, la diffusione attraverso questa via non è una delle caratteristiche dell'epidemia. L'OMS sta rivedendo la ricerca in corso sui modi in cui COVID-19 è diffuso e continuerà a riferire sui nuovi risultati. Tuttavia, è un rischio e quindi è un motivo in più per lavarsi le mani frequentemente, dopo aver usato il bagno e prima di mangiare.

Cosa posso fare per proteggermi e prevenire la diffusione della malattia?

Misure di protezione per tutte le persone

Tieniti aggiornato con le ultime informazioni sull'epidemia di COVID-19, a cui è possibile accedere sul sito Web dell'OMS e attraverso le autorità sanitarie competenti a livello nazionale e locale. Sono stati segnalati casi in molti paesi del mondo e in alcuni di essi si sono verificati focolai. Le autorità cinesi e quelle di altri paesi sono riuscite a rallentare o arrestare l'avanzamento dell'epidemia, ma la situazione è imprevedibile ed è necessario controllare regolarmente le ultime notizie.

Esistono diverse precauzioni che possono essere prese per ridurre la possibilità di ottenere o diffondere COVID-19:

  • Lavarsi le mani accuratamente e frequentemente con un disinfettante a base di alcool o acqua e sapone.

Perché? Lavarsi le mani con acqua e sapone o usare un disinfettante a base di alcol uccide i virus che potrebbero esserci sulle mani.

  • Mantieni una distanza minima di 1 metro (3 piedi) tra te e chiunque tossisca o starnutisca.

Perché? Quando qualcuno tossisce o starnutisce, le gocce di liquido che possono contenere il virus vengono rilasciate dal naso o dalla bocca. Se sei troppo vicino, puoi respirare le goccioline e con loro il virus COVID-19, se la persona che tossisce ha la malattia.

  • Evita di toccare gli occhi, il naso e la bocca

Perché? Le mani toccano molte superfici e possono raccogliere virus. Una volta contaminate, le mani possono trasferire il virus agli occhi, al naso o alla bocca. Da lì, il virus può entrare nel tuo corpo e causare malattie.

  • Sia voi che quelli intorno a voi dovreste assicurarvi di mantenere una buona igiene delle vie aeree. Ciò significa coprire la bocca e il naso con il gomito piegato o con un fazzoletto quando si tossisce o starnutisce. Il fazzoletto usato deve essere immediatamente scartato.

Perché? I virus si diffondono attraverso le goccioline. Mantenendo una buona igiene respiratoria, stai proteggendo le persone intorno a te da virus come il raffreddore, l'influenza e COVID-19.

  • Resta a casa se non ti senti bene. In caso di febbre, tosse e respiro corto, consultare un medico e chiamare in anticipo. Seguire le istruzioni delle autorità sanitarie locali.

Perché? Le autorità nazionali e locali disporranno delle informazioni più aggiornate sulla situazione nella loro zona. Chiamare in anticipo consentirà al tuo operatore sanitario di indirizzarti rapidamente verso il giusto centro sanitario. Questo ti proteggerà e ti aiuterà a prevenire la diffusione di virus e altre infezioni.

  • Tieniti informato sulle ultime notizie su COVID-19. Seguire i consigli del proprio fornitore di assistenza sanitaria, delle autorità sanitarie nazionali e locali competenti o del proprio datore di lavoro su come proteggere se stessi e gli altri da COVID-19.

Perché? Le autorità nazionali e locali disporranno delle informazioni più aggiornate sul fatto che COVID-19 si stia diffondendo nella tua zona. Sono gli interlocutori più adatti a dare consigli su cosa dovrebbero fare le persone nella tua zona per proteggersi.

  • Controlla le ultime notizie sulle aree più pericolose (vale a dire, le città e i luoghi in cui la malattia si sta diffondendo maggiormente). Se possibile, evita di trasferirti in queste aree, specialmente se sei anziano o soffri di diabete, malattie cardiache o polmonari.

Perché? Queste precauzioni dovrebbero essere prese in queste aree perché la probabilità di contrarre COVID-19 è maggiore.

Misure di protezione per le persone che si trovano in aree in cui COVID-19 si sta diffondendo o che le hanno visitate di recente (negli ultimi 14 giorni)

• Seguire le linee guida sopra descritte (Misure di protezione per tutte le persone)

· XNUMX€ Resta a casa se inizi a sentirti male, anche se si tratta di sintomi lievi come mal di testa, febbre leggera (37,3 oC o superiore) e lieve naso che cola, fino a quando non si riprende. Se devi uscire di casa o ricevere una visita (ad esempio, per procurarti il ​​cibo), indossa una maschera per evitare di infettare altre persone.

Perché? Evitare il contatto con altre persone e le visite ai centri medici consentirà ai centri medici di lavorare in modo più efficace e aiuterà a proteggere te e gli altri da possibili infezioni con il virus COVID-19 o altri.

• In caso di febbre, tosse e respiro corto, consultare rapidamente un medico, poiché potrebbe essere dovuto a un'infezione respiratoria o ad altre gravi condizioni. Chiama in anticipo e informa il tuo medico di eventuali viaggi recenti o di eventuali contatti con i viaggiatori.

Perché? Chiamare in anticipo consentirà al tuo operatore sanitario di indirizzarti rapidamente verso il giusto centro sanitario. Ciò contribuirà anche a prevenire la diffusione di virus e altre infezioni.

Quanto è probabile che COVID-19 ottenga?

Il rischio dipende da dove ti trovi e, più specificamente, se si sta verificando un focolaio COVID-19 in quella posizione.

Per la maggior parte delle persone nella maggior parte dei luoghi, il rischio di contrarre questa malattia rimane basso. Tuttavia, sappiamo che ci sono alcuni luoghi (città o aree) in cui si sta diffondendo e in cui il rischio di contrarlo è maggiore, sia per le persone che vivono in essi sia per coloro che li visitano. I governi e le autorità sanitarie agiscono con determinazione ogni volta che viene rilevato un nuovo caso di COVID-19. È importante rispettare tutti le restrizioni sui viaggi, i viaggi e le concentrazioni di massa di persone applicabili a ciascun luogo specifico. Se collaboriamo con misure per combattere la malattia, ridurremo il rischio che ciascuno di noi corra di contrarla o diffonderla.

Come verificato in Cina e in altri paesi, è possibile arrestare le epidemie di COVID-19 e terminare la loro trasmissione. Tuttavia, la grande velocità con cui possono apparire nuovi focolai ci costringe a essere consapevoli della situazione nei luoghi in cui siamo o dove intendiamo andare. L'OMS pubblica aggiornamenti quotidiani sulla situazione di COVID-19 nel mondo, che possono essere consultati, in inglese, sul sito Web https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019/situation-reports/.

Dovrei essere preoccupato per COVID-19?

I sintomi di COVID-19 sono generalmente lievi, specialmente nei bambini e nei giovani adulti. Tuttavia, possono anche essere gravi e costringere circa uno su cinque infetti a ricoverarsi in ospedale. Pertanto, è abbastanza normale preoccuparsi degli effetti che l'epidemia COVID-19 può avere su di noi e sui nostri cari.

Questa preoccupazione dovrebbe aiutarci ad adottare misure di protezione per noi stessi, i nostri cari e le comunità in cui viviamo. La misura principale e più importante è l'igiene regolare e completa delle mani e del tratto respiratorio. In secondo luogo, è importante rimanere informati e seguire i consigli delle autorità sanitarie locali, come quelli relativi ai viaggi, al pendolarismo e agli eventi in cui un gran numero di persone può essere concentrato. È possibile controllare i suggerimenti sulla protezione a pagina https://www.who.int/es/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019/advice-for-public.

Chi è a rischio di sviluppare una malattia grave?

Abbiamo ancora molto da imparare su come COVID-2019 influenza gli esseri umani, ma sembra che le persone anziane e quelle con condizioni mediche preesistenti (come ipertensione, malattie cardiache o diabete) sviluppino casi gravi di malattia con più frequenza rispetto ad altri.

Gli antibiotici sono efficaci nella prevenzione o nel trattamento di COVID-19?

No. Gli antibiotici non sono efficaci contro i virus, ma solo contro le infezioni batteriche. COVID-19 è causato da un virus, quindi gli antibiotici non agiscono contro di esso. Gli antibiotici non devono essere usati come mezzo per prevenire o curare COVID-19. Dovrebbero essere usati solo per trattare un'infezione batterica seguendo le istruzioni del medico.

Esistono farmaci o terapie per prevenire o curare COVID-19?

Sebbene alcuni rimedi occidentali, tradizionali o domestici possano fornire conforto e alleviare i sintomi di COVID-19, non ci sono prove che gli attuali farmaci possano prevenire o curare la malattia. L'OMS non raccomanda l'automedicazione, in particolare con gli antibiotici, per prevenire o curare COVID-19. Esistono numerosi studi clinici in corso con farmaci tradizionali e occidentali. L'OMS fornirà informazioni aggiornate non appena saranno disponibili i risultati degli studi clinici.

Esiste un vaccino, un farmaco o un trattamento per COVID-19?

Non ancora. Ad oggi, non esistono vaccini specifici o farmaci antivirali per prevenire o curare COVID-2019. Tuttavia, le persone colpite devono ricevere assistenza sanitaria per alleviare i sintomi. Le persone con casi gravi di malattia devono essere ricoverate in ospedale. La maggior parte dei pazienti guarisce con l'aiuto di misure di supporto.

Sono in fase di studio possibili vaccini e diversi trattamenti farmacologici specifici. Sono in corso studi clinici per testarli. L'OMS sta coordinando gli sforzi per sviluppare vaccini e farmaci per prevenire e curare COVID-19.

I modi più efficaci per proteggere te stesso e gli altri da COVID-19 sono: lavarsi frequentemente le mani, coprire la bocca con il gomito o i tessuti quando si tossisce e mantenere una distanza di almeno 1 metro ( 3 piedi) con persone che tossiscono o starnutiscono. (Vedi Cosa posso fare per proteggermi e prevenire la diffusione della malattia?)

COVID-19 e SARS sono uguali?

No. Il genoma del virus che causa COVID-19 e quello dei responsabili della sindrome respiratoria acuta grave (SARS) sono simili, ma non uguali. La SARS è più mortale ma molto meno contagiosa di COVID-19. Dal 2003, non ci sono stati focolai di SARS in nessuna parte del mondo.

Dovrei indossare una maschera per proteggermi?

Se i sintomi respiratori caratteristici di COVID-19 non compaiono (specialmente la tosse) o se non ci si prende cura di una persona che potrebbe aver contratto questa malattia, non è necessario indossare una maschera clinica. Ricorda che le maschere usa e getta possono essere utilizzate una sola volta e tieni anche presente che se non sei malato o non ti prendi cura di qualcuno che è, stai sprecando una maschera. Il patrimonio mondiale di maschere per il viso si sta esaurendo e l'OMS sollecita l'uso di quelle sensibili.

L'OMS consiglia l'uso razionale delle maschere cliniche per evitare inutili sprechi o abuso di utensili preziosi (vedere la sezione Quando e come indossare una maschera).

Le misure più efficaci contro COVID-19 per proteggere se stessi e gli altri sono: lavarsi frequentemente le mani, coprire la bocca con il gomito o con un fazzoletto quando si tossisce e mantenere una distanza di almeno 1 metro (3 piedi) con persone che tossiscono o starnutiscono. Per ulteriori informazioni al riguardo, consultare le misure di protezione di base contro il nuovo coronavirus.

Come indossare, indossare, togliere e scartare una maschera

1. Ricorda che solo gli operatori sanitari, i caregiver e le persone con sintomi respiratori come febbre e tosse devono indossare una maschera.

2. Prima di toccare la maschera, lavarsi le mani con un disinfettante a base di alcool o sapone e acqua.

3. Ispezionare la maschera per lacerazioni o buchi.

4. Verso l'alto nella parte superiore (dove si trova la striscia di metallo).

5. Assicurati di indicare il lato corretto della maschera (il lato colorato).

6. Metti la maschera sul viso. Pizzica la striscia di metallo o il bordo rigido della maschera in modo che sia conforme alla forma del naso.

7. Abbassare la parte inferiore della maschera per coprire bocca e mento.

8. Dopo l'uso, rimuovere la maschera; rimuovere le cinghie elastiche da dietro le orecchie mantenendo la maschera lontano dal viso e dai vestiti, in modo da non toccare le superfici potenzialmente contaminate della maschera.

9. Smaltire la maschera in un contenitore chiuso immediatamente dopo l'uso.

10. Lavarsi le mani dopo aver toccato o eliminato la maschera. Utilizzare un disinfettante a base alcolica o, se sono visibilmente sporchi, lavarli con acqua e sapone.

Quanto dura il periodo di incubazione COVID-19?

Il "periodo di incubazione" è il tempo che intercorre tra l'infezione da virus e l'insorgenza dei sintomi della malattia. La maggior parte delle stime per il periodo di incubazione COVID-19 vanno da 1 a 14 giorni e sono generalmente di circa cinque giorni. Queste stime saranno aggiornate non appena saranno disponibili ulteriori dati.

Gli umani possono contrarre il virus COVID-19 dal contatto con un animale?

I coronavirus sono una vasta famiglia di virus comuni tra i pipistrelli e altri animali. Raramente, le persone vengono infettate da questi virus, che possono poi diffondersi ad altri. Ad esempio, SARS-CoV era associato a zibetti e MERS-CoV è trasmesso attraverso dromedari. La possibile origine animale di COVID-19 non è stata ancora confermata.

Come misura di protezione quando si visitano mercati di animali vivi o in altre situazioni simili, evitare il contatto diretto con animali e superfici a loro contatto. Accertarsi che vengano sempre seguite le corrette pratiche di igiene alimentare. Maneggiare con cura carne, latte o organi di animali crudi per evitare la contaminazione di cibi crudi ed evitare il consumo di prodotti animali crudi o poco cotti.

Il mio animale domestico può infettarmi con COVID-19?

Sebbene ci sia stato un caso di un cane infetto a Hong Kong, ad oggi non ci sono prove che un cane, un gatto o un animale domestico possa trasmettere COVID-19. COVID-19 si diffonde principalmente attraverso le goccioline prodotte da una persona infetta tossendo, starnutendo o parlando. Per proteggerti, lavati accuratamente le mani frequentemente.

L'OMS è al corrente delle ultime ricerche al riguardo e di altre questioni relative a COVID-19 e fornirà informazioni aggiornate sulle conclusioni che vengono tratte.

Quanto dura il virus in superficie?

Non è noto per quanto tempo il virus che causa COVID-19 sopravvive su una superficie, ma sembra comportarsi come altri coronavirus. Gli studi (comprese le informazioni preliminari disponibili sul virus COVID-19) indicano che i coronavirus possono sopravvivere su una superficie da alcune ore a diversi giorni. Il tempo può variare a seconda delle condizioni (ad esempio, il tipo di superficie, la temperatura o l'umidità dell'ambiente).

Se ritieni che una superficie possa essere infetta, puliscila con un disinfettante comune per uccidere il virus e quindi proteggere te stesso e gli altri. Lavarsi le mani con un disinfettante a base di alcool o acqua e sapone. Evitare di toccare gli occhi, la bocca o il naso.

È sicuro ricevere un pacco da un'area in cui sono stati segnalati casi COVID-19?

Sì. La probabilità che una persona infetta contamini gli articoli commerciali è bassa e anche il rischio di contrarre il virus che causa COVID-19 dal contatto con un pacchetto che è stato maneggiato, trasportato ed esposto a condizioni e temperature diverse è basso.

C'è qualcosa che non dovrei fare?

Le seguenti misure Non lo sono efficace contro COVID-2019 e può essere dannoso:

  • fumo
  • Indossa diverse maschere
  • Prendi antibiotici (vedere Esistono farmaci o terapie per prevenire o curare COVID-19?)

In ogni caso, se hai la febbre, la tosse e la mancanza di respiro, cerca di consultare il prima possibile un medico per ridurre il rischio di sviluppare un'infezione più grave e assicurati di informare il tuo medico in merito ai tuoi recenti viaggi.

Collegamenti per ulteriori informazioni

Sito web COVID-19: https://www.who.int/es/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019

OMS consigli di viaggio: https://www.who.int/ith/es/

Cinese (semplificato)DutchIngleseFranceseTedescoItalianoGiapponesePortogheseRussianSpagnolo